Musicista

Laboratorista – Didatta

Teatro – Formazione

 

3698279438_b6e61371d1Nato a Civitavecchia (Roma), ha sempre vissuto a Bologna (IT) ed ora vive a Barcellona.

Si appassiona da subito alle musiche dal mondo di cui ricrea le suggestioni nelle proprie composizioni fondando e partecipando a vari gruppi. Attualmente è uno dei maggiori interpreti della chitarra 7corde in Italia e vanta prestigiose collaborazioni internazionali. Autodidatta, Il suo stile chitarristico è incisivo e personale e gli permette di spaziare nei generi e nelle tradizioni musicali mantenendo una forte identità strumentale ed espressiva.

Inizia il proprio viaggio nelle musiche del mondo esplorando le tradizioni dell’est europa e del klezmer con La Famiglia Scannapiece, ensamble con cui suona in Italia, Kosovo, Slovenia e Svizzera e registra un disco con partecipazioni di vari ospiti tra i quali Fabrizio Puglisi.

Nel 2001 “incontra” il Brasile che diventerà la sua principale fonte d’ispirazione e frequentazione. Fonda Jacaré con Cristina Renzetti (due dischi e un DVD video), suonando in importanti festival e palchi in Italia e in due tournèe in Brasile, insieme ad artisti del calibro di Chico César, Gabriele Mirabassi, Cristina Zavalloni…

Alcuni altri progetti dedicati al Brasile: il Circolo Odeòn, quintetto strumentale dedicato allo Choro (IT-UK-Brasile); Benguelê, quartetto strumentale di choro e samba fondato a Barcelona; Guanabara Funk, potente 7et di Funk brasiliano; varie collaborazioni (Daniela Spielmann, Rogerio Tavares, Daniela Firpo, Sergio Krakowski..)…

Tra gli incontri musicali più interessanti il Mann-Papia Duo con l’israeliano Liron Mann all’Hang e il Maver-Papia duo con Carlo Maver al bandoneon e al flauto, nel quale le suggestioni del tango si aprono al jazz e a sonorità africane.

Incentrato sulla rielaborazione delle tradizioni musicali dl Senegal e Mali è invece il Kaw Sissoko Trio con Kaw “Dialy Mady” Sissoko, griot senegalese virtuoso della kora e il percussionista Tommy Ruggero, con il quale suona in Italia, Svizzera e Francia.

Parallelamente si dedica a progetti più jazzistici: nascono il Trio118 con il pianista Stefano De Bonis, il Casino Papia 4et con Marco Frattini, Davide Garattoni e Tim Trevor-Briscoe, il Trio Pari con Roberto “Red” Rossi alla batteria e Arduo, nel quale dialoga con la chitarra flamenca di Alberto Capelli.

Con la cantante siracusana Annalisa Cantaro, inoltre, crea il progetto Taléa che produce il concerto-spettacolo “Rosa Canta e Cunta”, imperniato sulla figura di Rosa Balistreri e sulla musica della Sicilia, terra di origine della propria famiglia.

Parallelamente all’attività di concertista, Rocco Papia ha sempre suonato e composto per il teatro: con Paolo Rossi, Paolo Billi, Stefano Vercelli, Lisa Severo e Paolo Vergnani e nella formazione (Teatro di Impresa) con Spell, Teatro di Impresa e Cronopios (Music-Lab). Musicista di scena ed attore con la compagnia Teatroeducativo.it in centinaia di spettacoli in giro per l’Italia, suona anche con la compagnia Teatro a Molla nell’ambito dell’improvvisazione teatrale.

In ambito educativo e didattico ha progettato e conduce laboratori musicali per ragazzi e bambini di costruzione strumenti con materiali di riciclo e riuso: “L’orchestra Riciclo” @ Tavolara Film Festival 2011, Posidonia Festival 2011/2012/2013 e “L’Orchestra RIUSOnica” presso il Centro ReMida di Bologna, Museo Internazionale della Musica di Bologna, Scuola Italiana di Barcellona e presso il carcere minorile del Pratello, Bologna.

Collabora inoltre da anni con il progetto MamaMusica di Chiara Bartolotta e Museo Internazionale della Musica di Bologna come musicista e laboratorista.

Attualmente vive a Barcellona e studia presso il Taller de Músics.


>>Español<<

Nacido en Civitavecchia (Roma) y crecido en Bologna (IT), ahora está viviendo en Barcelona.

Muy pronto se aficiona a las músicas del mundo, de las cuales recrea imágenes y sugestiones en su propias composiciones, fundando varios grupos y participando en otros tantos.
Hoy en día es uno de los mayores intérpretes de la guitarra de 7 cuerdas en Italia y puede preciarse de importantes y prestigiosas colaboraciones internacionales.
Autodidacta, su estilo musical es incisivo y personal, lo que le permite moverse entre géneros y tradiciones musicales diferentes manteniendo al mismo tiempo una fuerte identidad expresiva.

Su propio viaje por las músicas del mundo empieza explorando las raíces del este de Europa y del klezmer con La Famiglia Scannapiece, tocando por Italia, Kosovo, Slovenia y Suiza y grabando un disco que cuenta con varias participaciones entre las que destaca la de Fabrizio Puglisi.

En el 2001 “encuentra” el Brasil, que volverá a ser su primera fuente de inspiración y también una importante frecuentación para los años siguientes: de hecho en los mismos años funda Jacaré con Cristina Renzetti (dos discos y un DVD video), tocando en prestigiosos festivales y escenarios en Italia y en dos giras en Brasil, junto a otros artistas como Chico César, Gabriele Mirabassi, Cristina Zavalloni entre muchos otros.

Algunos otros proyectos creados y que se acercan a Brasil: Circolo Odeòn, quinteto instrumental dedicado al Choro (IT-UK-Brasil); Benguelê, quarteto instrumental de choro y samba fundado en Barcelona; Guanabara Funk, potente 7et de Funk brasileño; varias colaboraciones con otros músicos (Daniela Spielmann, Rogerio tavares, Daniela Firpo, Sergio Krakowski…)…

Entre los encuentros musicales más interesantes destacan el Mann-Papia Duo con el israelí Liron Mann tocando el Hang y el Maver-Papia duo con Carlo Maver al bandoneón y a la flauta travesera, proyecto en que las sugestiones del tango se abren al jazz y a la sonoridad africana.
Enfocado sobre la elaboración de las tradiciones musicales de Senegal y de Mali es el Kaw Sissoko Trio, con Kaw “Dialy Mady” Sissoko, griot de Senegal, virtuoso tocador de kora, y la percusión de Tommy Ruggero; con ellos toca en Italia, Suiza y Francia.

Al mismo tiempo se dedica a proyectos más metidos en el jazz: surgen pues el Trio 118 con el pianista Stefano De Bonis, el Casino Papia 4et con Marco Frattini, Davide Garattoni y Tim Trevor-Briscoe, el Trio Pari con Roberto “Red” Rossi batería, y Arduo, proyecto en el que dialoga con la guitarra flamenca de Alberto Capelli.

Con la cantante de Siracusa (Sicilia) Annalisa Cantaro, además, crea el proyecto Taléa, con el que realiza el concierto-espectáculo “Rosa canta e cunta”, enfocado sobre la persona de Rosa Balistreri y sobre la música contempóranea de Sicilia, tierra de origen de su propia familia.

En paralelo a su actividad de conciertos y composiciones, Rocco Papia siempre ha tocado y compuesto música también para el teatro: con Paolo Rossi, Paolo Billi, Stefano Vercelli, Lisa Severo y Paolo Vergnani y para la formación (Teatro de Empresa) con Spell, Teatro di Empresa y Cronopios (Music-Lab).  Músico del escenario y actor con la C.ia Teatroeducativo.it en centenas de espectáculos en giras por toda Italia, toca también con la C.ia Teatro a Molla en espectáculos de Improvisación teatral.
En ámbito educativo y didáctico ha creado y sigue conduciendo talleres musicales para chic@s y niñ@s para la construcción de instrumentos musicales con materiales de segunda mano, reutilizados y reciclados: “L’orchestra Riciclo” @ Tavolara Film Festival 2011, Posidonia Festival 2011/2012/2013 y “L’Orchestra RIUSOnica” en el Centro ReMida de Bologna, en el Museo Internacional de la Música de Bologna, en la Escuela Italiana de Barcelona y en la cárcel para menores Pratello, Bologna.
Colabora además desde hace años con el proyecto MamaMusica de Chiara Bartolotta y Museo Internacional de la Música de Bologna como músico y conductor de talleres.

Hoy en día vive en Barcelona y está estudiando en el Taller de Músics.

Torna su

Musicista

roccoBNResidente a Bologna quasi dalla nascita, inizio a suonare a 12 anni la chitarra che rimarrà il mio strumento principale. Autodidatta ho imparato molto dai musicisti con cui ho suonato. Inizio quasi subito a comporre e a 16 anni incido il primo disco con i CargoAllargo, gruppo giovanile di rock, nel quale inizia la collaborazione con mio fratello Saro Casino Papia, autore di vari testi di mie canzoni anche in tempi più recenti. Inizia presto la passione per le musiche del mondo approfondendo la musica popolare dell’est-europa suonando per tre anni la chitarra, il basso e la mandola nel gruppo Crava Luda con Giorgio Simbola, Grazia Negro e David Sarnelli.

Fondo insieme a Olivia Bignardi, Tim Briscoe, Luca Benard e Leo Saracino la Famiglia Scannapiece aal quale si aggiungerà poi Francesco Quero e con la quale avrò un intensa attività concertistica fino al 2001 (Italia, Slovenia, Kosovo, Francia) anno in cui registreremo un disco nel quale parteciperanno come ospiti Fabrizio Puglisi, Riccardo Pittau e Relu Merisan.

Contemporaneamente inizia l’innamoramento per le atmosfere brasiliane. Bassista e arrangiatore nei Festa de Rua inizia il sodalizio artistico con la cantante Cristina Renzetti con laquale poi fondo il progetto Jacarè , nucleo di varie formazioni alla quale partecipano Giancarlo Bianchetti, Marco Zanotti, Davide Garattoni, Davide Bernaro, Francesco Petreni, Stefano de Bonis e Tim Trevor-Briscoe.
Con Jacaré produrrò due dischi (“Il Primo Passo” IRMA 2007 e “La Fuga di Majorana” ALFA MUSIC 2011), faremo due tournèe in Brasile (2008 e 2009) riscuotendo forte interesse di pubblico e critica, in Spagna, Francia e suonerò al Bologna Jazz Festival, Crossroads, Pescara Etno Jazz Festival, Festival internazionale “Da Bach a Bartok”, Festival “Ad alta voce” al “Satellite café” di Parigi, su Radio RAI 2, RAI 1, e RAI International…

Nel 2000 inizia la collaborazione come musicista di scena con Teatro d’Impresa, società/compagnia che per prima porta in Italia la formazione del lavoro attraverso il teatro, ed entro a far parte del collettivo di musicisti Mooksa (www.mooksa.org), suonando con Gianni Perinelli, Atto Alessi e Stefano Calvano con i quali incontro anche Simone Zanchini in episodici concerti.

In collaborazione con il pianista Nicola Guazzaloca, già nei CargoAllargo, gruppo giovanile –pur sempre originale- di rock, ho fondato poi L’Or Che Strina Mhu, ensamble semi-cameristico con il quale abbiamo vinto il span style=”text-decoration: underline;”> premio per le migliori musiche al festival del cortometraggio di Palermo per il film “Wash and Dry” di Tommaso Volpi, musicato il documentario “il diario di Romeo e Giulietta” di Silvia Storelli, allegato al libro omonimo (Ed. Pendragon) con prefazione di Gianni Sofri sull’esperienza del Teatro del Pratello (presso l’Istituto Penale Minorile di Bologna); composto ed eseguito dal vivo le musiche per gli spettacoli “Memorie” di Bloom Teatri Culture a cura di Paolo Billi ( www.teatrodelpratello.it ) per le edizioni 2004 e 2005.

Intanto durante le tournèe brasiliane di Jacaré conosco e studio lo Choro, genere strumentale carioca del quale rimango stregato e che mi porta a prediligere l’utilizzo di una chitarra a 7corde, tipica del genere, alla 6 corde classica in tutte le mie attività musicali. Tornato in Italia fondo la Roda de Choro de Bologna, una serie di appuntamenti conviviali e musicali nei quali “praticare” il genere che sfocia nella formazione del “Circolo Odeòn“, quintetto che incide un disco nel 2013 e propone rivisitazioni di brani della tradizione dello choro, appunto, affiancati ad alcuni materiali del repertorio del liscio romagnolo, creando così un ponte tra i due generi, in un certo senso, cugini.

Con il pianista potentinoStefano de Bonis e con l’ormai affiatato sassofonista e clarinettista Tim Trevor-Briscoe fondo il Trio 118 in cui esplorare, nella libera quanto faticosa formazione del trio, una dimensione strumentale e chitarristica di stampo jazzistico utilizzando materiali originali e di compositori brasiliani contemporanei (Guinga, Gismonti, Pascoal).

Nel 2012 incontro Annalisa Cantàro con la quale fondo il progetto Taléa imperniato sulla tradizione della canzone politica siciliana ed in particolare sulla figura di Rosa Balistreri.

E’ del 2013, invece la formazione di due progetti nei quali mi confronto con strumentisti di forte spessore nella dimensione del duo, alla continua ricerca di linguaggi nuovi e cangianti: il Duo Dispari, con il batterista-percussionista Roberto “Red” Rossi ed A.R.Duo con il l’eclettico chitarrista Alberto Capelli alle chitarre flamenco ed elettrica.

Ho incontrato e suonato con molti altri musicisti in molteplici occasioni. Ne cito alcuni: Gabriele Mirabassi, Cristina Zavalloni, Vincenzo Vasi, Mamadou Diagne, Sergio Krakowski, il quartetto Mirus, Liron Man (virtuoso israeliano del Hang), Rogerio Tavares, Dimitri Sillato….

Torna su

Laboratorista - Didatta

Orchestra Riciclo_lowDa anni progetto e conduco laboratori musicali rivolti a bambini ed adolescenti. Ho poi unito la didattica musicale maturata anche attraverso l’attività di insegnante di strumento con le tematiche ambientali ed ecologiche del riuso creativo, progettando i laboratori “l’Orchestra Riciclo!” presso il Posidonia International Festival di Carloforte (CA) 2011-2012-2013 e “l’Orchestra RIUSOnica” in collaborazione con ReMida Terre d’Acqua, centro di riuso creativo di Bologna anche presso il Museo Internazionale della Musica di Bologna. Sempre con il Museo Internazionale della Musica di Bologna e con Chiara Bartolotta, collaboro da anni al progetto MamaMusica per bambini 18-36 mesi e genitori, in Italia e all’estero.

Alcune altre esperienze:

- “Orchestra Riusonica” presso Centro Re Mida_Terre d’Acqua di Bologna (www.remidabologna.it)
“Orchestra Riciclo” presso “Posidonia International Festival” di Carloforte (CA). Report video su http://posidoniafestival.com
– “Orchestra Riciclo” presso “Tavolara International Film Festival” Isola di Tavolara (Olbia)
– Laboratori di sensibilizzazione alla musica e di percussioni con ragazzi adolescenti (prevalentemente migranti) all’interno della attività svolte dall’ Associazione Interculturale Polo Interetnico di Bologna (A.I.P.I.) presso le scuole medie “Guinizzelli” e “Besta”.
– Coordinamento partecipazione ai Mondiali Antirazzisti e all’iniziativa parata Partot di Bologna attraverso laboratori e performances.
– Laboratorio di sensibilizzazione alla musica svolto con ragazzi Rom residenti nel quartiere Pilastro presso il centro culturale Casa Gialla
– Laboratorio “Rumore, suono….musica!” articolato in 12 incontri presso la Scuola dell’Infanzia di Reno Centese con spettacolo finale.
– Laboratorio “Rumore, suono…musica!” presso il centro estivo “Casa laboratorio CENCI” a Amelia (Tr)
-Insegnante di chitarra nei dopo scuola e centri giovanili di Argelato e Funo a.s. 2007/2008
– corsi individuali di chitarra a.s. 2010/11/12/13 Scuola Popolare di Musica “Ivan Illich” di Bologna
– corsi individuali di chitarra Scuola di Musica “Percorso Vitale” di Bologna a.s. 2011-12-13
Scuola Elementare Primaria “Guidi” di Bologna: due classi di chitarra nel doposcuola gestito dalla Associazione Culturale MusicABC a.s. 2012-2013
– Musicista di scena e attore negli spettacoli “Piccole Scelte, Grande Futuro” e “Fiabe Bio” per la scuola primaria e “Guida Responsabilmente” per le scuole secondarie con la compagnia Teatroeducativo (www.teatroeducativo.it)
– Laboratorio di percussioni all’interno dell’ Istituto Penale Minorile Pratello di Bologna, collaborando con il regista Paolo Billi per lo spettacolo 2004 della Compagnia del Pratello (“Romeo e Giulietta – una storia”).
– Attività laboratoriali con ragazzi Serbi e Kosovari e concerto conclusivo nel progetto “Mobile Culture Container” patrocinato dall’OCSE presso la struttura dell’associazione a Mitrovica (Kosovo).
– Collaboro con l’associazione culturale “Belleville” di Bologna (Improvvisazione Teatrale) coordinando eventi di animazione musicale dirigendo la B-street Band negli spettacoli del regista Marco Marchegiani
– Con Teatro d’Impresa di Spell-Castalia di Bologna, conduzione di attività e laboratori musicali e di animazione (Milupa, Tim, Telecom, Sigma-Tau, Tim, Zurigo Assicurazioni….) all’interno degli spettacoli di Paolo Vergnani e Nicola Grande. (Italia e all’estero – Siviglia, Tunisi….)

Torna su

Teatro - Formazione

teatro 3Parallelamente all’attività concertistica e di produzione musicale, ho sempre collaborato con società di formazione e compagnie teatrali.
Nel 2000 con la Compagnia Teatrale del Lazzaretto diretta da Giorgio Simbola ed altri musicisti ho prodotto e musicato un cortometraggio sulla strage nazista di Monte Sole (Bologna) commissionato dalla Casa della Cultura Italiana di Zurigo (Ch) proiettato con musiche originali dal vivo nella città elvetica.

Nel 2000 inizio a collaborare con Cronopios, società di organizzazione eventi e sopratutto di Creative Problem Solving con la quale conduco vari incontri di formazione aziendale attraverso la musica.

Sempre nello stesso anno inizia la collaborazione con Spell e con Teatro d’Impresa, società/compagnia che per prima porta in Italia la formazione del lavoro attraverso il teatro, come musicista di scena e formatore in un intensa attività di spettacoli, convention, meeting e laboratori in Italia e all’estero (Spagna, Tunisia) per aziende come Telecom, Tim, Milupa, BNL, Agenzia delle Entrate, Sigma-Tau, Zurigo Assicurazioni, Università in Italia e all’estero (Tunisi, Siviglia …). Nel 2012 sono formatore in alcuni incontri di corsi di speeching presso Alitalia piccolescelte-an038per Comandanti e Ufficiali di volo.

Musico dal vivo alcuni spettacoli della compagnia di teatro di improvvisazione Teatro a Molla e nel 2010 inizio a collaborare alla creazione della compagnia Teatroeducativo.it, un network di professionisti specializzato nella comunicazione di contenuti didattici, educativi e orientativi a ragazzi e bambini. Oltre a musicista di scena, nella compagnia, collaboro alla scrittura e curo gli allestimenti tecnici degli spettacoli. Nel 2011 siamo in tour con lo spettacolo “Piccole Scelte per un Grande Futuro”(educazione alimentare) nelle scuole della Regione Abruzzo, “Fiabe Bio” per la scuola primaria, “Guida Responsabilmente” per le scuole secondarie (in scena a Milano per il Comune di Milano e Quattroruote) e “OrientAttivamente” (orientamento scolastico) che ha già raggiunto più di 10.000 ragazzi e raggiungerà quest’anno le 100 repliche.

Torna su